venerdì 22 febbraio 2013

When I was a dancer...




Le ballerine sono sirene nel mondo. Per metà donne, per metà farfalle.




Non camminano, si posano sul mondo. E parlano in silenzio. Raccolgono i pensieri in chignon delicatissimi.



La danza è il loro linguaggio e non ne conoscono altri, neppure quando sono ferme. La danza è un filo sottile che efebiche vestali intrecciano tra i battiti della vita. Ed è, tra le arti, quella che più avvicina al volare.
Di essere ballerine non si smette mai, anche se la sbarra è ormai lontana. Perché il cuore si lancia sempre in un rapido fouettè ogni volta che si innamora, qualunque sia la declinazione del cuore.


E l’anima si esibisce in elegantissimi arabesque ogni volta che si avvicina al sublime. È un’arte per pochi ma uno spettacolo per molti. Ce ne vorrebbe di più. Ce ne vorrebbe ancora.

Indosso le mie Repetto  e mi metto a sognare…









Posta un commento