lunedì 24 giugno 2013

E io mi apro un negozietto (virtuale!!!)

Aprire un negozio è sempre stato uno dei miei desideri "segreti". In fin dei conti sono figlia di commercianti, quindi in teoria ci sarebbe poco da stupirsi. Il fatto è che quando una persona con una laurea in materie umanistiche cerca di avvicinarsi ad un settore così pratico come quello del commercio, inevitabilmente si imbatte in una serie di personaggi che cercano di distoglierla da questo proposito, ventilando costi insostenibili, burocrazie elefantiache, mercati inesistenti e altre tristezze del genere che finiscono per tingere di un grigio senza sfumature le pareti di quel sogno che invece avevi immaginato rosa, arredato con mobili Ikea e carico di merci talmente irresistibili da rendere il tuo negozio unico!
Foto by Pinterest
Aspettando che questo eccesso di "coscienziosità doveroso vista la crisi" passi, mi accontenterò di un negozietto virtuale, sul sito di Etsy, che ha delle vetrine davvero pazzesche, con oggetti unici e provenienti da tutto il mondo. E dato che la condizione per vendere su Etsy è quella di proporre oggetti originali o fatti a mano, inizierò mettendo in vendita alcune copie del mio romanzo, che da oggi potrete trovare anche qui oltre che su Amazon e presso la Libreria Mondadori di Ortona. Se non volete impazzire a cercare il mio negozio ( che emozione dire "il mio negozio"!!) potete semplicemente cliccare sull'icona di rimando che trovate sulla colonna laterale del mio blog, sotto la scritta Follow me, come vedete nell'immagine sottostante! Venite a trovarmi....vi offro il caffè!