lunedì 9 marzo 2015

Compagne di merenda (virtuali)

L'amico immaginario non era ben visto quando ero bambina. Gli esperti lo classificavano come una sorta di "alter ego", un correlativo oggettivo di una personalità che faticava a trovare la strada giusta. La maggior parte dei genitori lo temevano, ma poi i dottori rassicuravano: si tratta di una fase...
A volte mi accorgo che di amici immaginari ne ho diversi. Immaginari nel senso che li conosco solo "virtualmente" attraverso i loro blog, i profili Facebook, o Instagram, oppure attraverso i loro canali su Youtube. Amicizie che si nutrono di like, di scambi di commenti su foto, di condivisione di interessi o di punti di vista, di immagini, forse tanto più vere  in quanto disinteressate, tanto più illusorie in quanto capaci solo di compiacersi. Le amicizie virtuali sono comunque un fenomeno interessante, che pertiene quella parte della nostra vita, anch'essa "virtuale" alla quale affidiamo comunque moltissimo del nostro reale, talvolta anche molto di più di quanto siamo disposti ad affidare ad un'amicizia reale.
I social network hanno il grande  vantaggio di farti scoprire persone con le quali hai una notevole affinità elettiva. Presto o tardi, attraverso catene di like e di hashtag, si finisce per incontrare la ragazza che condivide la tua stessa insana passione per i washi tape, così come per i buoni sconto, la tipa che veste con quel gusto pazzesco che vorresti avere, quella che sa darti le giuste dritte sui locali da frequentare o da interpellare prima di entrare in libreria. Su Instagram trovi  chi, nel giro di un paio di scatti o con un mini video di 4 secondi ti svela il segreto per un'applicazione magistrale dell'eyeliner, ci sono i maestri del riciclo intelligente, capaci di ricavare porta tovaglioli da insospettabili rotoli di carta igienica. Ci sono poi quei profili presso i quali si mangia sempre. Gente che si sveglia e si addormenta con il solo obiettivo di inventare nuove straordinarie ricette, con una passione e un'attenzione che non possono non attirare. E poi foto di case meravigliose, panorami mozzafiato, cibi invitanti da ogni angolo del mondo, colori e sfumature eccezionali nelle quali traspare l'amore incondizionato per tutto ciò che è dettaglio, particolare, quel "quid" che ognuno dovrebbe aggiungere ad ogni giornata, per renderla unica nella sua semplicità.
L'elenco dei profili  e delle amicizie da segnalare sarebbe lunghissimo, mi limiterò a elencare i miei "fedelissimi" ovvero coloro che seguo più spesso, quelli per i quali "tifo", diciamo.
Non seguendo alcun ordine di preferenza ma elencandoli così come mi vengono in mente "taggo" (come si dice in questi casi) la Maghy ovvero Magalì Zanardi di O così o Magalì, un'esplosione di simpatia e dolcezza made in Bo, che da poco ha aperto un canale Youtube di grande richiamo per le amanti delle "chiacchierine serali", delle cose belle e ricercate, dei posticini esclusivi.



Sempre from Bologna, come si fa a non seguire la top blogger Federica Piccinini di Sweet as a Candy? Ma soprattutto come si fa a non tentare almeno di emularla nella sua straordinaria capacità di essere una mamma fantastica oltre che una donna super stilosa, piena di buon gusto e di consigli pazzeschi per una casa da "sogno"? Applausi anche per la sua amica/ spalla Michi, quintessenza di comicità e simpatia uniche!



Da Tea, di Tea's Kitchen si mangia sempre. Con gli occhi, per fortuna, ma poi difficilmente si resiste alla tentazione di provare le sue ricette sempre originali, rese uniche da quel tocco di delicatezza e di raffinatezza che fanno di Tea una ragazza di altri tempi, piena di saggezza!

Gli scatti che adoro maggiormente sono quelli di Cata, aka Calina Alvarez Photography, di Catascraft. Cata è una riferimento unico  per chiunque voglia diventare  blogger, oltre  ad essere una fotografa di rara bravura: starei per ore ad osservare i colori vividi delle sue foto, certe luci catturate nel loro momento migliore, bagliori che rischiarano l'anima, paesaggi che trasmettono grande serenità. La ammiro, anche perché ha dato grande dignità al lavoro di blogger!
Sarò pure un caso senza speranza, ma io adoro i miei amici immaginari!




All Photos are taken by Google


Posta un commento